Gli Speciali

UBALDO LAY: TENENTE SHERIDAN PER TUTTI

  • Andato in onda:13/04/2017
  • Visualizzazioni:

      UBALDO LAY: TENENTE SHERIDAN 

      PER TUTTI 

      Speciale a cura di Elisabetta De Toma 


      Rai Radio Techete' ricorda UBALDO LAY nel centenario della sua nascita con le due puntate del 2003 di Tutti i colori del Giallo in cui Luca Crovi e Alberto Ciambricco ricostruiscono la genesi, le avventure e le disavventure del più famoso tenente di polizia della Storia della televisione italiana 


       

      Dire Ubaldo Lay è come dire Ezechiele Sheridan: la sua voce, il suo impermeabile, le “sue quattro donne” (di Fiori, di Quadri, di Cuori e di Picche) ci riportano a Giallo Club, a CasacciCiambricco e Rossi suoi ideatori, agli anni tra il ’59 e il ’72, a Carosello, alla gente che incontrandolo si aspettava da lui la continuazione della storia appena vista in tv con Ezzy, il più famoso tenente di polizia della televisione italiana. 

      Già dopo l’8 settembre 1943 si fece conoscere con la sua voce inconfondibile, dai microfoni della stazione radiofonica che da Bari era controllata dagli alleati. Chiamato a far parte della compagnia di prosa di Radio Roma dal ’47 partecipò in otto anni, a duemila trasmissioni. Di tv ne fece dai tempi diDopo Cena, prima commedia della televisione italiana, del 1954. 

      Ma la popolarità arrivò quando indossò i panni di quello che divenne il tenente più amato in Italia. “E quell'impermeabile giallino che risultava bianco, non me lo sono più tolto” disse lui stesso del suo Ezzy.

      Commenti

      Riduci