header Rai Cinema Channel Rai Cinema Facebook Twitter

Rai Cinema

Club - Porca vacca

  • Durata:01:35:00
  • Andato in onda:18/12/2014
  • Visualizzazioni:

PORCA VACCA di Pasquale Festa Campanile – I – 1982 – 115’ Con RENATO POZZETTO, ALDO MACCIONE, LAURA ANTONELLI, RAYMOND PELLEGRIN 1915. L’Italia è entrata in guerra a fianco della Triplice Intesa, lo Stato Maggiore dell’Esercito vuole che tutti gli uomini siano considerati abili e arruolati, pronti per dare battaglia al nemico asburgico. Primo Baffo (Pozzetto), più conosciuto come Barbasini, pur di non abbandonare l’adorato palcoscenico dove si cimenta in recite e canti da guitto di serie B, le tenta tutte per farsi riformare, ma inutilmente. Indossata la divisa grigioverde, Barbasini diventa un soldato agli ordini di un rigido ufficiale (Pellegrin) che non esita a spedirlo in azioni pericolose. In montagna Barbasini conosce Tomo Secondo (Maccione) e Marianna (Antonelli), due contadini che sbarcano il lunario a suon di truffe. Barbasini diventa ben presto una delle vittime della coppia di furfanti, ma complice anche il forzato arruolamento di Tomo, il derubato diventa amico dei due ladri. Intanto la guerra continua, gli austriaci sono troppo vicini all’esercito dei Savoia, ci vuole un’azione risoluta che metta in fuga i crucchi, ma per portarla a termine occorre una persona coraggiosa. Barbasini? Tomo? No, è Marianna a far vedere chi ha davvero gli attributi. Paragonare il film di Festa Campanile all’inarrivabile “La grande guerra” di Mario Monicelli è non solo sbagliato, ma anche ingeneroso nei confronti del regista lucano, autore di commedie che hanno lasciato il loro segno nel cinema italiano degli anni Sessanta e Settanta. Il grado e lo spessore della comicità presente in “Porca vacca” lo si può desumere già dal titolo, tuttavia resta interessante l’affresco che Festa Campanile dipinge dell’Italia di quegli anni. Lugubre è la scena dell’esplosione di una diga che serve a mettere in fuga l’esercito di Francesco Giuseppe, lugubre perché la sequenza è stata girata sulla diga del Vajont. Nel cast anche Toni Ucci e Adriana Russo, quest’ultima allora celebre per la sua conduzione di “La sberla”, programma tv di successo. UMBERTO BERLENGHINI

Sito



Video Correlati

Commenti

Riduci