Rai.tv

su Rai.Tv
  • su Rai.Tv
  • nei siti Rai

Rai.tv

Celebrity

È morto Carlo Rambaldi, papà di E.T.

  • Durata:00:08:35
  • Andato in onda:10-08-2012
  • Visualizzazioni:

Rai.tv, vuole omaggiare Carlo Rambaldi aveva 87 anni: era nato il 15 Settembre 1925 a Vigarano Mainarda, nel Ferrarese, ed è stato il maggior creatore di effetti speciali nel mondo dello spettacolo italiano. È morto a Lamezia Terme, in Calabria, dove viveva da dieci anni. Geometra, si era poi laureato all'Accademia di belle arti di Bologna. Da lì partì per frequentare l'ambiente del cinema italiano, allora vivacissimo. Scelse allora di occuparsi del trucco, degli effetti speciali e visivi: era la sua strada. Nel 1956 fu chiamato a realizzare il drago Fafner, un automa lungo ben sedici metri, per il film "Sigfrido" diretto da Giacomo Gentilomo. Continuò a lavorare con altri registi, tra i quali Monicelli e Ferreri. Collaborò anche con Pier Paolo Pasolini e con Dario Argento: per il maestro dell'horror contribuì a realizzare gli effetti speciali di "Profondo rosso", il capolavoro del 1975. Il salto dal cinema italiano a Hollywod era nell'aria, e gli permise di perfezionare le sue intuizioni estetiche, accoppiandole con un accurato studio della "meccatronica" (gli effetti speciali che uniscono le macchine al controllo elettronico). Il cinema americano regalò a Rambaldi ben tre premi Oscar per gli effetti visivi e speciali. Il primo gli venne assegnato per "King Kong" di John Guillermin, del 1976; suo era il gorillone che stringeva tra le mani la splendida Jessica Lange (anche se le scene girate da vicino furono realizzate con un enorme braccio meccanico, e non con il pupazzo, alto 12 metri). La seconda statuetta arrivò nel 1979 per la collaborazione con Ridley Scott, il regista di "Alien", monumento della fantascienza con al centro uno straordinario mostro alieno. Dietro quelle forme terrorizzanti c'era la mano di Rambaldi, con H.R. Giger e Brian Johnson. Firmati da Rambaldi anche gli alieni di "Incontri ravvicinati del terzo tipo", di Steven Spielberg, con il quale Carlo Rambaldi vinse un altro Oscar, raggiungendo l'apice della notorietà, nel 1982. Era suo il pupazzo animato E.T., l'extraterrestre che commosse il pubblico con il suo sguardo languido.

Videografia:
Occhio allo schermo(1973) Curiosa. Incontro con Carlo Rambaldi (2000) L’occhio magico. Trucco, trucchi ed effetti speciali(1985) Il cinema della paura. 3° puntata(1991) Il caffè. Carlo Rambaldi

Vuoi rivedere o riascoltare un altro programma?

Commenti

Riduci
Navigazione alternativa dei video correlati