Rai.tv

su Rai.Tv
  • su Rai.Tv
  • nei siti Rai

Rai.tv

Superquark 2015

Superquark del 16/07/2015

  • Durata:01:57:39
  • Andato in onda:17/07/2015
  • Visualizzazioni:

Torna nella quarta puntata di Superquark un documentario della serie Ushuaia Nature: Mondi Di cristallo, la natura nasconde luoghi segreti, di grande bellezza, per noi inaccessibili, che richiedono esperienze, coraggio e speciali attrezzature per essere esplorati. Stasera, con la troupe di Ushuaia entreremo i alcuni di questi mondi: dentro la crosta terrestre, tra grotte e gallerie e incredibili cristalli e lunghi fiumi sotterranei. Per questo scenderemo nei canyons del Messico, e dentro le sue caverne per approdare infine, in una minuscola isola della Colombia, e assistere a una spettacolare immersione in acque profonde. In questa piccola isola incontreremo un animale raro e fragile: la Rana di vetro. Scienziati e naturalisti accompagneranno Nicolas Hulot in questo viaggio intrigante. Eccellenze italiane: a Superquark un’ impresa di ingegneria dei trasporti fuori peso e fuori sagoma che è una delle quattro aziende leader a livello mondiale. A seguire in studio con Piero Angela e Paco Lanciano un esperimento sulla ruota. Nel prestigioso MIT di Boston, stanno progettando una serra per produrre ortaggi e piccoli frutti all’interno degli edifici. Si potranno così sfruttare spazi domestici e urbani di poco pregio per coltivare. Un computer varierà luce, concentrazione dei gas, quantità e qualità dei nutrienti, acqua, e quant’altro, secondo le necessità della pianta, un programma che automatizza quasi tutte le operazioni di coltivazione, e avvisa quando è il momento di raccogliere nel servizio di Giovanni Carrada e Giulia De Francovich. Questa settimana Superquark è in Birmania. Forse in nessun altro paese si può incontrare un patrimonio artistico così imponente dedicato al Buddismo, una delle grandi religioni dell’ umanità. Ma pagode, templi, affreschi spesso hanno bisogno di restauri e di complesse manutenzioni . Un campo dove l’Italia ha molto esperienza e può dare il suo importante contributo. L’East End londinese, un tempo povera periferia industriale, si sta r

Sito

Vuoi rivedere o riascoltare un altro programma?

;
Navigazione alternativa dei video correlati